Funzionamento del Marketing nelle piccole imprese

Living Marketing: l’importanza della cravatta nel marketing.
08/02/2013
Moda, Marketing e PMI
10/02/2013
Show all

Funzionamento del Marketing nelle piccole imprese

Il marketing è lo strumento con il quale le imprese effettuano delle scelte ponderate, sulla tipologia di offerta da proporre sul mercato. Molti piccoli imprenditori pensano che parlare di marketing equivale a parlare di che tipologia di pubblicità effettuare, ma non è così. La pubblicità è uno degli elementi di una strategia di marketing e talvolta anche quello meno importante.

Una corretta strategia di marketing, pone il consumatore, i suoi bisogni ed i suoi interessi al centro dell’attenzione e quindi della produzione. Capire il mercato, comprendere le dinamiche dei concorrenti, definire livelli di prezzo etc, tutto questo appartiene al marketing.

Come funziona il marketing nelle piccole imprese?

Bè, negli ultimi anni non hanno investito molto in questa risorsa. Ma ora andiamo a vedere come si mette in atto una pianificazione strategica. È importante stabilire dal principio gli obiettivi che si vogliono raggiungere per poter mettere in atto questa strategia. Ci sono diverse tipologie di strategie:

  • L’azienda si lancia verso un mercato nuovo oppure decide di aumentare le vendite ed i ricavi sul mercato tradizionale
  • L’azienda decide di uscire da un mercato (in caso lo ritenga poco redditizio)
  • L’azienda si adatta ad un mercato già esistente

In situazioni reali le piccole imprese adottano sempre metodi molto dinamici ovvero metodi con i quali si adattano più facilmente al cambiamento del mercato ed in brevissimo tempo. marketing-mix-per-il-successoNel caso fosse necessario lanciare un prodotto già esistente, quindi sottrarre quote di mercato alla concorrenza, si attua il market penetration ovvero si usano tecniche promozionali e politiche di prezzo molto agguerrite. Si attua il product development quando si lancia un prodotto nuovo e quindi  l’obiettivo è quello di aumentare i clienti e ricercarne di nuovi. Il market development è la strategia che confida nel estendere un prodotto già esistente ad una clientela diversa. Infine troviamo il metodo diversification che a differenza degli altri utilizza le fonti  finanziare per investire nella creazione di un nuovo prodotto in un nuovo mercato. Per la pianificazione di una strategia bisogna porsi domande, che vanno  dalla più basilare (di cosa ha bisogno un cliente?) a quelle più sensibili (a che prezzo è più sensibile? Cosa può portarlo ad acquistare il nostro prodotto?) Ovviamente la reazione del cliente che si vuole convincere è una reazione di tipo emotivo, inizialmente, perché vede in quel prodotto un bisogno che deve essere soddisfatto, e di tipo cognitivo perché al cliente si danno una serie di informazioni atte a fargli comprendere la natura del prodotto. Concludendo, il fattore che determina la riuscita della piccola impresa in un settore non è soltanto la campagna promozionale o il prezzo di vendita. Un individuo acquista un prodotto in base alle sue necessità psicologiche e quindi un impresa che riesce a fargli desiderare il loro prodotto attingendo alle nostre necessità, avrà sicuramente più successo della concorrenza che non è riuscita dare lo stesso effetto.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *