Il budget nell’area commerciale e marketing

Business plan e budget sono strumenti differenti
27/03/2013
Conviene all’impresa indebitarsi?
31/03/2013
Show all

Il budget nell’area commerciale e marketing

Come si progetta il budget dell’area di marketing?

Come abbiamo già visto il budget è un documento amministrativo in cui vengono evidenziate tutte le attività finalizzate al conseguimento degli obiettivi aziendali. Il budget commerciale è uno dei budget operativi più importanti per lo sviluppo dell’impresa, anche se ultimamente si è perso di vista la sua importanza.

Il budget dell’area di marketing, solitamente prende forma, solamente quando si sono definiti gli obiettivi aziendali di  tipo commerciale, finanziario e di comunicazione. Quando si crea un budget spesso vengono effettuati degli errori comuni che evitandoli potrebbero portare più profitto all’azienda.

Purtroppo è abbastanza comune, elaborare in ritardo il piano di marketing, così come la sua revisione periodica.

Ma non sarà proprio perchè le imprese in tempi di benessere, non realizzando più un piano di marketing efficace, sono cadute in disgrazia?

Negli ultimi tempi, a causa della crisi, le risorse finanziarie e i fondi per l’area del marketing si sono ridotte e in taluni casi annullate, e ciò ha certamente contribuito in taluni casi, a peggiorare la situazione dell’impresa.

Non bisogna mai rinunciare al marketing nell’impresa!

Ovviamente un’azienda deve controllare le uscite e regolarle in maniera equilibrata, ma tagliare i fondi al budget del marketing, equivale ad impedire alla stessa lo sviluppo commerciale dei propri prodotti e servizi.

Per poter calibrare le risorse da destinare al budget commerciale e di marketing, è sempre necessario valutare attentamente gli obiettivi aziendali e le condizioni del mercato in cui si opera.

budget commerciale marketing

I costi del budget di marketing potranno variare a seconda dell’impegno previsto. Ad esempio un’azienda potrebbe fare ogni anno una fiera per pubblicizzare i propri prodotti ed in quel caso il costo di gestione diventerebbe un costo fisso.

Nell’area di marketing è importante valutare la destinazione degli importi, ovvero in quale parte bisogna investire i finanziamento concessi. Per fare questo bisogna valutare determinati criteri quali:

  • Valore del marchio dell’azienda
  • Mezzi di comunicazione
  • Intenzione (cosa si vuole realizzare con il piano)
  • Scelta del mercato nella quale si vuole comunicare le prospettive
  • Target alla quale si vuole vendere il prodotto

Supponiamo che in un budget complessivo la parte destinata al marketing è del 15% dei ricavi, possiamo decidere di mettere un 4% per l’acquisto di spazi pubblicitari, un 3% per i materiali di stampa, un 2% per le consulenze, un 3% per il web marketing ed il rimanente per eventi vari. Al fine di realizzare tutto questo, un’impresa, deve valutare a fondo gli obiettivi, le azioni ed i risultati che può ottenere dal budget di marketing elaborato, in altri termini, deve tener conto che un investimento più alto potrebbe fruttargli rendite più alte mentre investimenti più bassi porteranno a rendite basse.

Per ricapitolare il tutto, possiamo dire che il budget di marketing servirà essenzialmente al finanziamento di pubblicità (stampa, radio, tv, manifesti)  promozioni (sconti, prezzi lancio, concorsi), direct marketing, sponsor, fiere, eventi, web marketing (sito web, banner, pay per click), materiali di supporto all’acquisto (brochure, guide), pubbliche relazioni.

Fondamentale nel marketing è la capacità di apprendere bisogni, interessi, stili di vita dei clienti, una volta fatto questo l’operazione di marketing è riuscita.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *